Sexta-feira, 17 de Dezembro de 2004

un bel di vedremo

"Un bel di vedremo / Ievarsi un fi di fumo sull’estremo confin del mare. / E poi la nave appare. Poi la nave bianca / Entra nel porto, romba Il suo saluto. Vedi? / E venuto! Io non gli scendo incontro. / Io no. Mi metto la Sul ciglio del colle e aspetto, / e aspetto gran tempo e non mi pesa / la lunga attesa. E… uscito dalla folla cittadina un uom, un picciol punto, s’avvia per la collina. / Chi sara? Chi sara? E come sara giunto- Che dira? Che dira? Chiamera Butterfly / Dalla lontana. Io senza dar risposta / me ne staro nascosta, un po’per celia / e un po’per non morir al primo incontro, / ed egli alquanto in pena chiamera, chiamera: / Piccina mogliettina, olezzo di verbena- / i nomi che mi dava al suo venire. / Tutto questo avverra, Te lo prometto. / Tienti la tua paura, io con sicura fede l’aspetto." ................da ópera de Puccini Madame Butterfly (para ouvir alto e chorar)
tags:
publicado por Isabel às 00:32
link do post | comentar | favorito
|

.sobre mim

.pesquisar

 

.links

.pensamentos recentes

. un bel di vedremo

.tags

. todas as tags

.Dezembro 2009

Dom
Seg
Ter
Qua
Qui
Sex
Sab
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
24
25
26
27
28
29
30
31
blogs SAPO

.subscrever feeds